A grande richiesta torna il
19-20 settembre 2020, a Padova!

IL RESPIRO
DEI MACBETH

“e nondimeno, temo la tua natura…” Lady Machbeth

Workshop di recitazione

RECitando – Vittorio Attene Acting Studio dedica questo straordinario workshop alla preparazione dell’attore nell’ affrontare l’interpretazione di un monologo: una tecnica che può essere applicata a tutto, dalle audizioni, alle performance teatrali, al lavoro cinematografico. 

I docenti

Cuore e passione per la recitazione come forma espressiva

Vittorio Attene

Acting

Attore e regista, nel 2004 ha completato il corso di perfezionamento in regia presso il Teatro Stabile del Veneto, “Dalla tragedia greca al teatro del ‘900” dove ha studiato con Maurizio Scaparro, Marco Sciaccaluga, Luca De Fusco, Piero Maccarinelli e Beppe Navello

Pierdomenico Simone

Body expression

Diplomato attore presso la scuola del Teatro Stabile del Veneto, intraprende un percorso di formazione e approfondimento sulla commedia (Michele Modesto Casarin, Eleonora Fuser, N. Wolcz, M. Monetta, M. Proulx, J. Skubaczkowski ) e sul Teatro fisico – acrobatico (Giulia Staccioli, Marco Zanotti, Maria Agatiello, Alberta Palmisano).

Renata Stracquadanio

Voice and reading

Il suo approccio deriva dall’ispirazione di tre grandi maestri. Franco Fussi, Matteo Belli e Silvia Magnani sono i grandi insegnanti che le hanno trasmesso l’importanza dell’espressività vocale, attraverso un lavoro meticoloso che combina efficacemente teoria e pratica.

Geremia Vinattieri

Film editing

Diplomato all’Accademia di Belle Arti  e il Conservatorio di Castelfranco Veneto fino al 2014. Co-autore della serie tv italiana dedicata agli sport di montagna “L’Arca di Legno” – con protagonisti Mauro Corona, Marco Milanese e molti altri sportivi. Disponibile dal 2019 su Amazon Prime Italia.

Interpretare un monologo

Perchè

Le sceneggiature spesso incorporano monologhi nelle loro strutture drammatiche, ma soprattutto gli attori devono imparare l’autodisciplina per lavorare individualmente, senza fare affidamento su un partner di scena per l’ispirazione. Un programma aperto a tutti e progettato per fornire all’allievo una base solida di competenze che spaziano dalla scelta di monologhi che siano veritieri, significativi e rivelatori; eseguire analisi di script su monologhi; messa in scena e direzione; e lo sviluppo di punti focali sia esterni che interni.

come

Recitare per un film o sul palco non è semplicemente conoscere il personaggio e il suo obiettivo primario, un attore deve anche sapere come recitare davanti alla telecamera con il proprio corpo come strumento di espressione. La conoscenza pratica di come recitare un personaggio davanti alla cinepresa spesso manca nelle lezioni di recitazione tradizionali. Questo corso è un seminario intensivo di immersione totale incentrato sulle tecniche essenziali di recitazione sul palco e davanti alla telecamera.

partire dall' improvvisazione

In preparazione ad un monologo, la capacità di improvvisare non può mai essere sottovalutata mentre ci si avvia a costruirne l’interpretazione. Sia nella commedia sia nel dramma, gli attori improvvisano bene quando sono completamente coinvolti, ascoltando i loro partner e rilasciando il più possibile le loro inibizioni. Attraverso giochi ed esercizi, i partecipanti imparano come scatenare la propria immaginazione, come giocare bene con gli altri e come vivere “nel momento”, liberi dall’anticipare o pianificare cosa fare dopo.

con il corpo

Per un attore il corpo è l’equivalente di uno strumento musicale. Esso deve essere accordato correttamente per esibirsi con competenza ogni qualvolta sia chiamato sul palco o su un set. Oltre a lavorare sulla flessibilità del corpo, i partecipanti avranno modo di comprendere il lavoro di preparazione necessario ad una performance recitativa, che deve focalizzarsi sulla scomposizione delle inibizioni, sulla costruzione dello spirito d’insieme e sull’acquisizione degli strumenti necessari per portare la dimensione fisica in tutti i ruoli richiesti dal regista.

CON LA VOCE

L’altro strumento principale per l’attore è una voce espressiva e libera. Pertanto, la voce va allenata e preparata per: a) essere chiaramente udibile allenando la consapevolezza del volume; b) essere adeguatamente comprensibile attraverso il miglioramento dell’articolazione; c) essere percepibile emotivamente lavorando sull’espressione. Gli studenti acquisiscono informazioni sul potere di coltivare e controllare le loro voci esercitando vari risonatori e muscoli, consentendo loro di rilasciare impulsi emotivi. Oltre al lavoro sul respiro, i partecipanti apprenderanno il rilassamento vocale e posturale.

con il TESTO

Usando il testo, i partecipanti impareranno a identificare le parole chiave che anticipano i passaggi emotivi e comprenderanno come collegare l’intenzione alla voce per rendere espressiva ogni riga di un testo.

Programma

Iscrizioni aperte alla scuola di recitazione a Padova.

09.30 | Registrazioni partecipanti

10.00 – 13.00 | Pierdomenico SIMONE
Il corpo dell’attore. Training e improvvisazione su scene dell’opera.

14.00 – 17.00 | Renata STRAQUADANIO
Analisi e preparazione espressiva del testo

17.30 – 18.30 | Jeremia VINATTIERI e Vittorio ATTENE
Il monologo per l’attore cinematografico: acting for camera.

18.30 – 19.15 Vittorio ATTENE
Analisi della performance: l’intenzione e l’obiettivo del personaggio: acting for stage.

09.00 – 13.00 | Vittorio ATTENE

Riscaldamento fisico e vocale; preparazione dinamica al personaggio; codifica dei passaggi emotivi: la respirazione. Performance individuale su palco.

14.00 – 17.00 | Vittorio ATTENE

Performance davanti alla cinepresa.